Per chi vuole vendere

Il venditore, spesso non è a conoscenza degli aspetti peculiari della vendita di un immobile, di quali sono i suoi compiti e/o doveri imprescindibili, del percorso più efficace da adottare per la vendita e per ultimo, ma non per questo meno importante, dell’andamento del mercato immobiliare. Per l’intermediario è importante analizzare l’immobile in tutti i suoi aspetti, in modo da poter elaborare la migliore strategia di vendita. Ciò è possibile solo visionando l’immobile per capirne le caratteristiche, il contesto in cui si trova e lo stato di manutenzione e la relativa documentazione. Visto il ruolo fondamentale di quest’ultima, qualora non fosse completa o corretta, il professionista è tenuto ad informare il venditore e, se necessario, ad assisterlo nel completamento o nella correzione. In presenza ad esempio, di schede catastali non corrispondenti alla realtà o addirittura di schede inesistenti, il notaio non può rogitare. Ecco quindi che, attraverso una stretta collaborazione con tecnici, quali geometri e/o architetti, si provvede alla sistemazione in modo corretto e puntuale. Inoltre, ancora non tutti sanno che, in caso di vendita d’immobili provvisti di impianto di riscaldamento (sono esenti solo gli immobili in corso di costruzione ancora privi d’impianto) è obbligatoria la certificazione energetica (allegati i pdf delibera regionale – dlgs – direttiva ce). La Certificazione Energetica (allegato fac simile) è lo strumento predisposto per il controllo della “quantità di energia effettivamente consumata o che si prevede possa essere necessaria per soddisfare i vari bisogni connessi ad un uso standard dell’edificio, compresi, fra gli altri, il riscaldamento ed il raffreddamento”. Deve riportare i “dati di riferimento che consentano ai consumatori di valutare e raffrontare il rendimento energetico dell’edificio” e le “raccomandazioni per il miglioramento del rendimento energetico in termini di costi-benefici”. Per redigerla si tiene conto della superficie dell’immobile e del suo orientamento geografico, dell’isolamento termico delle pareti e di tutte le chiusure verso l’esterno nonché del tipo di serramenti e del tipo di impianto di riscaldamento. Dev’essere redatta dal certificatore energetico, sulla base di apposite metodologie di calcolo per poi essere depositata presso il Comune di competenza e registrata al Catasto Energetico. La sua validità è di dieci anni, o comunque fino a quando non vi siano interventi che modifichino la prestazione energetica dell’edificio o degli impianti termici, nel qual caso si rende necessaria la redazione di una nuova certificazione. La Certificazione Energetica permette, attraverso una scala cromatica associata alle lettere dell’alfabeto, di controllare il livello dei consumi energetici dell’immobile che si sta acquistando o affittando. Anche in questo caso, qualora il cliente non sappia a chi rivolgersi, il mediatore professionale, dispone di tecnici abilitati ai migliori prezzi del mercato. Lo scopo di tutto questo è quello di assistere nel modo migliore, completo e professionale il venditore, evitando che si senta smarrito e spaventato dalla burocrazia. Soprattutto perché, se è valido il detto: “ad ognuno il proprio lavoro”, è normale che chi approccia al mondo immobiliare, non sia a conoscenza di tutti gli aspetti che lo caratterizzano. E’ quindi nostro compito spiegare e seguire il venditore passo per passo. Effettuato il sopralluogo e verificata la documentazione, il mediatore formula il valore adeguato. Si tratta di “fotografare”, “immortalare” l’immobile in quel preciso istante e in quel preciso mercato, poiché la valutazione individua il valore reale, deve essere rigorosamente giusta, attendibile e pertinente, “frutto non di desideri o esigenze” ma di calcoli e considerazioni precisi, basati su dati concreti. Stabilito e fissato il prezzo ed i termini di vendita mediante contratto, l’immobile viene pubblicizzato attraverso l’utilizzo di vari strumenti, quali la vetrina dell’agenzia, i volantini, internet ed il cartello; inoltre vengono contattati i clienti inseriti nel nostro archivio. Una volta individuato l’acquirente, si passa alla fase della trattativa, che può essere svolta in due modi distinti, mediante proposta di acquisto scritta o trattativa diretta con incontro delle parti nel nostro ufficio. Siglato l’accordo, mediante contratto scritto, non rimane che andare dal notaio. Il nostro servizio termina dopo la firma del rogito notarile e mai prima.

In breve:

• sopralluogo cognitivo dell’immobile con elaborazione fotografica
• raccolta della documentazione (atto di provenienza, schede catastali, certificati di conformità degli impianti) e relativa verifica
• determinazione del prezzo mediante stima scritta
• stipula del contratto di vendita
• pubblicità
• individuazione dell’acquirente
• trattativa mediante proposta d’acquisto o trattativa diretta con incontro delle parti
• contratto preliminare
• interazione col notaio
• rogito notarile

DOCUMENTAZIONE

IconaPDF Delibera regionale 2008-12-22 DGR8745 IconaPDF Decreto legislativo 192-05
IconaPDF Direttiva CE rendimento energetico 2002-91-CE IconaPDF FAC SIMILE Attestato Certificazione Energetica